Benvenuto nel sito web ufficiale di

Umberto Guidoni

Astronauta - Scrittore - Divulgatore

08

gen

2019

Una nuova astronave per Elon Musk

La nave spaziale si chiama “Starship” e ha subito una revisione anche nel design

I repentini cambiamenti rotta di Elon Musk non smettono mai di stupire. Ricordate BFR ("Big Falcon Rocket") e BFS ("Big Falcon Spaceship"), i due stadi del veicolo destinato a portare l’umanità oltre l’orbita terrestre? Potete scordarveli! Adesso la nave spaziale si chiama “Starship” e ha subito una revisione anche nel design.

Starship by SpaceX

02

ago

2017

Eclissi totale di Sole il prossimo 21 Agosto ma solo negli USA

Una danza con tre partner: la Luna, il Sole e la nostra Terra

L’eclissi totale di Sole avviene quando il disco della Luna passa tra la Terra e il nostro astro, bloccandone brevemente la luce e producendo il drammatico spettacolo di una notte improvvisa in pieno giorno. Può accadere perché la Luna e il Sole hanno la stessa dimensione apparente nel cielo: il Sole è circa 400 volte più grande della Luna, che però è circa 400 volte più vicina.

Normalmente, un'eclissi solare totale è visibile in qualche zona del pianeta circa una volta ogni 18 mesi, in media. Tuttavia, osservarla da una località specifica è assai più difficile, perché l'ombra della Luna è relativamente piccola e analogamente è ridotta la superficie terrestre interessata. La zona interessata deve essere sul lato soleggiato del pianeta, e deve trovarsi lungo il percorso dove la Luna proietta la sua ombra; un’eventualità che può avvenire, in media, ogni 375 anni.

A rendere tutto più complicato, c’è il fatto che la Luna si sta allontanando dalla Terra di circa 1/4 di centimetro all'anno e, in un lontano futuro, le eclissi totali cesseranno perché la Luna apparirà troppo piccola per coprire completamente il Sole.
 
Fra circa 600 milioni di anni, la Terra sperimenterà la sua ultima eclissi totale.
 

Lascia un commento