Benvenuto nel sito web ufficiale di

Umberto Guidoni

Astronauta - Scrittore - Divulgatore

11

nov

2017

Prove tecniche per difendersi dagli asteroidi

Un test per imparare a fronteggiare un imminente impatto con un oggetto proveniente dallo spazio

Nello spazio profondo, oltre l’orbita della Luna, ci sono migliaia di oggetti che vengono genericamente classificati come NEO (dalla definizione inglese di Near-Earth Object). Per lo più si tratta di asteroidi rocciosi, le cui dimensioni possono variare da centinaia di metri a diversi chilometri e possono rappresentare un pericolo per la Terra.

Immagine artistica del passaggio ravvicinato dell'asteroide 2012 TC4

02

ago

2017

Eclissi totale di Sole il prossimo 21 Agosto ma solo negli USA

Una danza con tre partner: la Luna, il Sole e la nostra Terra

L’eclissi totale di Sole avviene quando il disco della Luna passa tra la Terra e il nostro astro, bloccandone brevemente la luce e producendo il drammatico spettacolo di una notte improvvisa in pieno giorno. Può accadere perché la Luna e il Sole hanno la stessa dimensione apparente nel cielo: il Sole è circa 400 volte più grande della Luna, che però è circa 400 volte più vicina.

Normalmente, un'eclissi solare totale è visibile in qualche zona del pianeta circa una volta ogni 18 mesi, in media. Tuttavia, osservarla da una località specifica è assai più difficile, perché l'ombra della Luna è relativamente piccola e analogamente è ridotta la superficie terrestre interessata. La zona interessata deve essere sul lato soleggiato del pianeta, e deve trovarsi lungo il percorso dove la Luna proietta la sua ombra; un’eventualità che può avvenire, in media, ogni 375 anni.

A rendere tutto più complicato, c’è il fatto che la Luna si sta allontanando dalla Terra di circa 1/4 di centimetro all'anno e, in un lontano futuro, le eclissi totali cesseranno perché la Luna apparirà troppo piccola per coprire completamente il Sole.
 
Fra circa 600 milioni di anni, la Terra sperimenterà la sua ultima eclissi totale.
 

Lascia un commento