Benvenuto nel sito web ufficiale di

Umberto Guidoni

Astronauta - Scrittore - Divulgatore

04

apr

2017

Una stazione di servizio in prossimità della Luna

La NASA propone di realizzare il Deep Space Gateway come trampolino verso Marte

Negli ultimi anni, la fase di preparazione per lo storico "Viaggio su Marte" prevedeva il re-indirizzamento di un asteroide (Asteroid Redirect Mission o ARM), per portarlo in un’orbita lunare raggiungibile dalla nuova capsula Orion e dagli astronauti. Questo progetto sembra ormai tramontato, visto che ARM non compare nel budget della NASA che Trump ha presentato per il 2018. Anche per questo, l’ente spaziale americano ha avanzato la proposta di realizzare una mini stazione spaziale in prossimità della Luna (Deep Space Gateway) che, in prospettiva, potrebbe diventare il futuro trampolino verso Marte.

09

giu

2011

Dallo Sputnik allo Shuttle

Dallo Sputnik allo Shuttle
Sellerio Editore (2008)

Nella notte del 4 ottobre 1957 Radio Mosca annunziava il lancio in orbita del primo satellite artificiale: lo Sputnik, letteralmente “compagno di viaggio”. Si dava così inizio all’era spaziale, spalancando all’uomo le porte del cosmo


 

 

Dallo Sputnik allo Shuttle

Sellerio Editore (2008)

Nella notte del 4 ottobre 1957 Radio Mosca annunziava il lancio in orbita del primo satellite artificiale: lo Sputnik, letteralmente “compagno di viaggio”. Si dava così inizio all’era spaziale, spalancando all’uomo le porte del cosmo. Dal 1957 sono stati fatti progressi incredibili, previsti solo dai romanzi di fantascienza. Dal racconto di un astronauta, l’avventura dell’uomo nello spazio, dalla fase pionieristica a quella odierna, attraverso i numerosi successi ma, anche, le tragedie che hanno segnato il progresso dell’astronautica. Ha scritto Tsiolkowsky – il padre dell’astronautica, il primo che ha pensato a utilizzare razzi per avventurarsi nello spazio – “la Terra è la culla dell’umanità, ma non si può vivere tutta la vita in una culla”. Oggi, effettivamente, si è molto vicini alla possibilità di abbandonare la Terra. Ma la tecnologia spaziale se può condurci a vivere su altri mondi potrebbe aiutarci anche in altri settori, ad esempio nella ricerca di nuove forme di generazione dell’energia.

 

Commenti da parte dei lettori

Marco Spazzi

28/08/2015
Introvabile!! Solo 4 copie nella biblioteca interprovinciale di Como necessito trovare una copia, anche usata: quella che avevo rintracciato in biblioteca l'ho data ad un'amico che l'ha persa ed ora rischio di essere escluso dal circuito bibliotecario e mi manca l'ultimo capitolo...GRAZIEEEE

Lascia un commento