Benvenuto nel sito web ufficiale di

Umberto Guidoni

Astronauta - Scrittore - Divulgatore

18

ott

2017

La nuova astrofisica delle onde gravitazionali

Perché tanto rumore per due stelle di neutroni che si scontrano?

La notizia del giorno è che, per la prima volta, è stata vista la collisione di due stelle di neutroni e questo è stato possibile utilizzando, contemporaneamente, le onde gravitazionali e la radiazione elettromagnetica.

Rappresentazione artistica dello scontro fra due stelle di neutroni

ARTICOLI

18

ott

2013

Gravity






Dall'articolo "Quel film senza gravità" pubblicato sull'Unità del 17 ott 2013



Non è facile fare un commento al film. Durante la proiezione ho avuto emozioni diverse e contrastanti. Da un lato non ho potuto fare a meno di pensare di trovarmi di fronte ad una storia di fantascienza dove l’attenzione per i dettagli aveva avuto la meglio sulla trama. Dall’altra ho avuta la sensazione di assistere ad un documentario in cui la descrizione della complessa realtà dello spazio veniva sacrificata alla necessità degli sceneggiatori di Hollywood.


15

ott

2013

Guidoni atterra all'Aquila






Incontri all'Aquila organizzati dalla Società Dante Alighieri

11

ott

2013

Podcast RADIO2 "Dalla Terra alla Luna"








Da lunedì 14 ottobre, sul sito di Radio2, sarà disponibile in Podcast 'Dalla Terra alla Luna', il ciclo realizzato per la trasmissione radiofonica “Alle otto della sera”. http://www.radio.rai.it/radio2/alleotto/dallaterraallaluna/

Nel luglio 2009, 40 anni dopo lo storico sbarco sulla Luna, si è voluta ricordare l'epopea delle missioni lunari e del programma Apollo.

15

lug

2013

Civitanova Extraterrestre



11

lug

2013

Un TOPOLINO davvero Spaziale






Intervista pubblicata su Topolino del 10/07/2013

30

giu

2013

Margherita tra le stelle






E’ giunto, purtroppo, il momento di dire addio ad un’insigne scienziata ed una grande donna. Ho conosciuto Margherita Hack a Siena, nel lontano 1978. Ero un giovane laureando in astrofisica che presentava il suo primo lavoro ad un congresso scientifico, mentre lei era il presidente della sessione in cui avrei dovuto parlare. Era, soprattutto, una personalità importante del mondo scientifico italiano ed internazionale, la prima donna a ricoprire il ruolo di direttore dell’Osservatorio di Trieste. Eppure mi salutò con grande naturalezza e mi incoraggiò, capendo bene le mie difficoltà di studente. L’emozione mi fece sembrare goffo e certamente non fu la mia migliore relazione, ma lei fu la prima ad applaudire e a fare domande.

Articolo pubblicato sull'Unità 30/06/2013